venerdì 18 marzo 2016

Scegliere di scegliersi - risposta #askele

Eccomi con la risposta all'#askele che ho lanciato una settimana fa.
Riporto la domanda che mi è stata posta (purtroppo l'unica domanda), dalla gentilissima Valentina.

Quando una coppia raggiunge un traguardo simile, credo scatti naturale la "presa ad esempio". 
Insomma, quante delle frasi più in voga sono, secondo te, veritiere? 
"Gli opposti si attraggono", veramente? 
"Se ti ama torna"? Anche davanti a qualunque difficoltà o si deve dare per scontato non ne esistano mai?


Non credo ci sia niente di vero nei detti popolari, negli oroscopi o nei modi di dire.
Credo che l'unica verità assoluta sia "scegliere di scegliersi". Questo è il segreto.

Stiamo insieme da quasi 10 anni.
Ebbene sì, quasi 10.
Non credo che siamo opposti, ma neppure simili: credo che lui riempia quelle parti di me che sono deboli, come io faccio con le sue parti più carenti.
Sognavo il principe azzurro? Certo, ma mai l'avrei immaginato così.
Non so nemmeno COME si possa immaginare un uomo vista la stupidità di esseri maschili che ci propinano in infanzia/adolescenza.
Mio marito è l'UOMO, in carne ed ossa, migliore che ci sia. Non un principe o un'individuo fiabesco, ma una realtà tangibile che scopro giorno per giorno.
Lui è realisticamente ordinato e disordinato, lui è solitario ed espansivo in un giorno solo, lui mi dà le  emozioni più belle ma anche, a volte, quelle più terribili, quelle che ti senti sprofondare il cuore fino al bacino. Quelle che ti chiudi in camera/bagno/cucina e lo vorresti, un bacino, per riappacificarsi. Ma non vuoi/puoi chiederlo.
Credo che "se ti ama torna", sempre e per sempre, ma se tu lo ami non te ne dovresti mai andare, e così lui non dovrebbe mai tornare. L'unico verbo di movimento concesso in una relazione d'amore è STARE: non andare, non tornare, non partire.
Stare.
Stare accanto, vicino, sempre, per sempre, felice, triste, arrabbiata (ma non troppo).


Un amore per sempre è quello che sceglie di scegliersi ogni giorno.
Non solo con il vestito bianco, o con la sottoveste, ma con i brufoli, la maschera, il ciclo, e tutto il resto.
Amarsi non significa che il resto del mondo non esiste, ma lui diventa il centro del TUO mondo.
In una coppia stabile è lecito guardare individui del sesso opposto esprimendo commenti di gradimento (non volgari): es. Tizia è proprio una bella donna.
Questo non è desiderio, bramosia o tradimento. Chi la pensa così sta sbagliando.
Questo è il resto del mondo che si manifesta sotto forma di donna appariscente e carina. Punto.
Ammattere la bellezza di qualcuno/qualcosa non significa rinnegare una scelta.
Scegliersi vuol dire sapersi fermare di fronte alle tentazioni e rinnovare ogni volta la promessa di amore che ci si è scambiati.
Questa è l'unica verità che conosco.
Innamorarsi perdutamente, follemente fino a non ricordare chi sei o come ti chiami.
Poi fare in modo che questo amore possa maturare e lasciarsi alle spalle le gelosie e le possessioni.
E infine scegliersi per sempre.
E ogni giorno svegliarsi con la consapevolezza che lo/la stai scegliendo.
Anche se non abitate insieme, anche se non siete sposati: quando c'è una relazione d'amore lo stai scegliendo ogni giorno che passi con lui.
E se senti che potresti scegliere di sceglierlo per tutto il resto della tua vita...bè, allora, forse è quello giusto.


Grazie a Valentina per la domanda, unica domanda del mio "nuovo" tipo di post.

Un abbraccio 

p.s. le foto sono tratte dall'album personale del mio viaggio di nozze.



2 commenti:

  1. Che parole stupende Ele!!
    Inutile dire che condivido tutto quello che hai scritto!! <3

    RispondiElimina

Lascia una traccia del tuo passaggio ^_^

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...